Discussione:
Perche' un gruppo/artista diventa 'storico'?
(troppo vecchio per rispondere)
TheJack
2007-01-27 23:51:04 UTC
Permalink
Quali sono secondo voi i motivi e i 'parametri' per rendere un gruppo
o un musicista cosi' importante da poter essere definito
'fondamentale'? E dopo quanto tempo ragionevolmente si puo' affermare
una cosa del genere?

Dico la mia intanto:
Anzitutto penso che il fattore tempo sia decisivo, dopo un lasso di
anni relativamente ampio (una decina?) si puo' trovare traccia dello
'stile' o qualunque cosa altro abbia lasciato in eredita' il gruppo o
l'artista in questione. Quanti cloni ha generato, quanti si sono
ispirati a loro/lui, quale e' stata l'impronta lasciata a livello
mediatico.

Il lato artistico e' indubbiamente il piu' interessante ma secondo me
non il piu' importante, in molti hanno lasciato il segno senza per
forza aver apportato al genere o al movimento intero qualcosa di
orginale ed innovativo. Certo se questa componente c'e' e' l'elemento
in piu' che determina una grandezza maggiore rispetto a chi ne e'
privo. Di veri innovatori nel rock (prendiamo ovviamente solo questo
ramo visto che e' quello che ci interessa) quanti ce ne sono stati? Di
quelli veri intendo, passato il periodo d'oro del rock? Diciamo dopo
gente come Elvis, Beatles, Rolling Stones, Jerry Lee Lewis e compagnia
cantante? Prendiamo a spartiacque il solito periodo a cavallo tra la
fine dei '60s e l'inizio dei '70s. Il 'solito' trio e i 'soliti'
altri, qualcuno piu' di altri ha lasciato tracce di innovazioni
artistiche, poi ci sono stati altri periodi con qualche altro
'grande'. Ma in generale molti sono ricordati piu' per importanza loro
intrinseca che per l'aspetto innovativo o orginale della propria
proposta.

Poi c'e' da considerare (come iniziavo a dire in un'altro post, da li
l'idea per questo) il fattore 'pubblico', da mettere in conto sia
l'apprezzamento generale sia la capacita' di calamitare gente che si
muove per andarli a vedere. E' questo per me l'elemento di discordia
maggiore, spesso ad un valore artistico alto non corrisponde
un'attenzione del pubblico adeguata (proposte piu' complesse non
affascinano il popolo bue? tali proposte sono meglio da fruire con
attenzione lontani dal frastuono del pubblico? ambo le cose sono
possibili ed accettabili cosi' come i loro contrari), in altre
occasioni una partecipazione di massa ai concerti di gruppi mediamente
normali o di scarso valore artistico cozza con tutto quanto detto
finora.

Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate e
decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Dynamic Young Tarzan
2007-01-27 23:56:39 UTC
Permalink
Post by TheJack
Quali sono secondo voi i motivi e i 'parametri' per rendere un gruppo
o un musicista cosi' importante da poter essere definito
'fondamentale'? E dopo quanto tempo ragionevolmente si puo' affermare
una cosa del genere?
[cut]
Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate e
decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
Quoto quello che hai scritto, ma mi permetto di aggiungere due
osservazioni:

(a) Il carisma. Lo so che suona molto da giuria popolare, ma da
Hendrix a Alice Cooper passando per Nina Hagen il saper calamitare
l'attenzione, essere un gran frontman, essere più in generale un
cosiddetto animale da palco aiuta a riscuotere consensi.

(b) Il songwriting. Chi fa canzoni brutte non verrà mai ricordato per
più di qualche anno tra gli addetti ai lavori.
I nomi che hai fatto tu, quelli che sono diventati storici senza
eccessiva originalità (e qui ce ne sarebbe da discutere, ma
soprassediamo) avevano una cosa dalla loro: i loro dischi, almeno la
maggior parte, li puoi ascoltare per lustri e decenni senza
stancartene.
E' il caso dei Beatles: la coppia Lennon/Macca dovrebbe studiarsi al
conservatorio, alla voce "come scrivere una canzone".

--

Io.
Carlo
2007-01-28 09:35:22 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
(b) Il songwriting. Chi fa canzoni brutte non verrà mai ricordato per
più di qualche anno tra gli addetti ai lavori.
I nomi che hai fatto tu, quelli che sono diventati storici senza
eccessiva originalità (e qui ce ne sarebbe da discutere, ma
soprassediamo) avevano una cosa dalla loro: i loro dischi, almeno la
maggior parte, li puoi ascoltare per lustri e decenni senza
stancartene.
Ci sono anche casi, per come la vedo io, in cui il musicista può aver
stravolto il mondo musicale, però dal lato artistico ha lasciato
poco.
Per me è il caso dei Van Halen. Non linciatemi, però a parer mio,
Eddie è stato un terremoto per l'evoluzione chitarristica, non si può
dire lo stesso per la carriera musicale. Escludendo il debutto, gli
altri lavori vanno dal buono al mediocre. Eppure il suo nome rimarra
nella storia.


Carlo
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 09:37:49 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Dynamic Young Tarzan
(b) Il songwriting. Chi fa canzoni brutte non verrà mai ricordato per
più di qualche anno tra gli addetti ai lavori.
I nomi che hai fatto tu, quelli che sono diventati storici senza
eccessiva originalità (e qui ce ne sarebbe da discutere, ma
soprassediamo) avevano una cosa dalla loro: i loro dischi, almeno la
maggior parte, li puoi ascoltare per lustri e decenni senza
stancartene.
Ci sono anche casi, per come la vedo io, in cui il musicista può aver
stravolto il mondo musicale, però dal lato artistico ha lasciato
poco.
Per me è il caso dei Van Halen. Non linciatemi, però a parer mio,
Eddie è stato un terremoto per l'evoluzione chitarristica, non si può
dire lo stesso per la carriera musicale. Escludendo il debutto, gli
altri lavori vanno dal buono al mediocre. Eppure il suo nome rimarra
nella storia.
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.

--

Io.
I_AM_I
2007-01-28 09:42:42 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.
papaparapa JUMP! paparapa! JUMP!!

Gianluca
--
"Year after year, with renewed ambition,
we scale the walls to find there's nothing there."
Fates Warning
The Sentinel
2007-01-28 15:05:09 UTC
Permalink
Post by I_AM_I
papaparapa JUMP! paparapa! JUMP!!
In questo senso pero' allora sarebbero da considerare "storici" anche tante
merdate supercommerciali anni '80 da "un hit e poi scomparsi", se quell'hit
cmq le masse lo ricordano ancora oggi.

Quindi cazzata, l'ennesima del nostro Idiota d'altronde.

--
Alessio "The Sentinel"
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 15:45:14 UTC
Permalink
On 28 Gen, 16:05, "The Sentinel"
Post by The Sentinel
papaparapa JUMP! paparapa! JUMP!!In questo senso pero' allora sarebbero da considerare "storici" anche tante
merdate supercommerciali anni '80 da "un hit e poi scomparsi", se quell'hit
cmq le masse lo ricordano ancora oggi.
Quindi cazzata, l'ennesima del nostro Idiota d'altronde.
--
Alessio "The Sentinel"
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 15:55:59 UTC
Permalink
On 28 Gen, 16:05, "The Sentinel"
Post by The Sentinel
Post by I_AM_I
papaparapa JUMP! paparapa! JUMP!
In questo senso pero' allora sarebbero da considerare "storici" anche tante
merdate supercommerciali anni '80 da "un hit e poi scomparsi", se quell'hit
cmq le masse lo ricordano ancora oggi.
Quindi cazzata, l'ennesima del nostro Idiota d'altronde.
Ma impara a leggere, microcefalo di un coglione.

--

Io.
Teo Favaro
2007-01-28 17:16:36 UTC
Permalink
Post by I_AM_I
Post by Dynamic Young Tarzan
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.
papaparapa JUMP! paparapa! JUMP!!
Qui bisogna anche considerare un altro lato della questione: una buona
fetta (oserei dire la maggioranza) delle persone che conoscono "Jump"
non sanno di chi sia.



ciao, teo
TheJack
2007-01-28 19:26:41 UTC
Permalink
Post by Teo Favaro
Qui bisogna anche considerare un altro lato della questione: una buona
fetta (oserei dire la maggioranza) delle persone che conoscono "Jump"
non sanno di chi sia.
Vero ma la stessa cosa e' facilmente applicabile ad altri, prendi
quanti conoscono "More than a feeling" e non sanno che e' dei Boston,
quanti conoscono il motivo di "La grange" e ignorano completamente
l'esistenza degli ZZ Top, stessa cosa per "Have you ever seen the
rain", magari mai hanno sentito nominare i Creedence Clearwater
Revival eppure anche questi ultimi sono stati a livello stoico
decisamente importanti.

I Van Halen sono stati importanti per quanto fatto inizialmente (primo
disco) a livello di impatto mediatico, Eddie era sicuramente quello
piu' sotto i riflettori assieme a David Lee Roth, ma il loro esordio
fu una vera a propria bomba sonora, all'epoca fece veramente un
macello mai realmente bissato seppure a livello artistico i VH abbiano
ugualmente fatto grandi dischi.

Eddie artisticamente e' stato squassante con il suo stile per l'epoca
assolutamente innovativo e fuori dagli schemi, anche per il tipo di
sonorita' utilizzate e per l'amplificazione. Roth invece incarnava
l'istrione per eccellenza, riprendeva qualcosa qui e la ma c'era anche
tanta farina del suo sacco ed e' stato decisivo per tutta la
generazione successiva di artisti con una certa immagine e un certo
look (basti pensare ai tantissimi gruppi glam). Insomma i Van Halen di
storia ne hanno scritta abbastanza...
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Teo Favaro
2007-01-29 15:15:39 UTC
Permalink
Post by TheJack
Vero ma la stessa cosa e' facilmente applicabile ad altri, prendi
quanti conoscono "More than a feeling" e non sanno che e' dei Boston,
quanti conoscono il motivo di "La grange" e ignorano completamente
l'esistenza degli ZZ Top, stessa cosa per "Have you ever seen the
rain", magari mai hanno sentito nominare i Creedence Clearwater
Revival eppure anche questi ultimi sono stati a livello stoico
decisamente importanti.
[cut]
Post by TheJack
Insomma i Van Halen di
storia ne hanno scritta abbastanza...
D'accordo su tutto, volevo solo far notare che anche la differenza di
fama ha il suo peso nel concetto di "storico". Boston, ZZ Top e
Creedence Clearwater Revival hanno il loro peso, ma se fermi per strada
il tizio qualsiasi ti riconosce la loro hit e non li ha mai sentiti
nominare. Cosa che non succede coi gruppi "piu' storici": anche i
babbalei hanno sentito parlare dei Led Zeppelin...



ciao, teo
Carlo
2007-01-28 09:44:55 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.
Non era questo il senso del mio discorso. Te la senti di dire che
album come 1984, FUCK oppure il secondo lavoro, siano album storici
per il loro contenuto musicale?


Carlo
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 09:51:29 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Dynamic Young Tarzan
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.
Non era questo il senso del mio discorso. Te la senti di dire che
album come 1984, FUCK oppure il secondo lavoro, siano album storici
per il loro contenuto musicale?
Ma neanche per idea.
E infatti Van Halen è un nome famoso solo nei circoli chitarristici.

--

Io.
Carlo
2007-01-28 10:09:09 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Ma neanche per idea.
E infatti Van Halen è un nome famoso solo nei circoli chitarristici.
Ho capito, hai inalato qualche spora sentinelliana.

Il fatto che quei lavori siano fischiettabili e che abbiano venduto
milionate di copie, non implica che abbiano un valore storico, inteso
come innovazione musicale e non commerciale.


Carlo
I_AM_I
2007-01-28 10:24:00 UTC
Permalink
Post by Carlo
Ho capito, hai inalato qualche spora sentinelliana.
Ragazzi, abbassiamo i toni.

Gianluca
--
"Year after year, with renewed ambition,
we scale the walls to find there's nothing there."
Fates Warning
Carlo
2007-01-28 10:29:56 UTC
Permalink
Post by I_AM_I
Ragazzi, abbassiamo i toni.
Hai ragione è stata un'offesa gratuita.


Carlo
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 10:29:42 UTC
Permalink
Post by Carlo
Post by Dynamic Young Tarzan
Ma neanche per idea.
E infatti Van Halen è un nome famoso solo nei circoli chitarristici.
Ho capito, hai inalato qualche spora sentinelliana.
Il fatto che quei lavori siano fischiettabili e che abbiano venduto
milionate di copie, non implica che abbiano un valore storico, inteso
come innovazione musicale e non commerciale.
Guarda che il cittadino onorario di Monteculo sei tu: NHC.
Scrivendo "chiedi a qualcuno di fischiettarti una canzone dei VH"
volevo implicare che solo lo 0,001% del campione statistico sarebbe
stato in grado di farlo.

--

Io.
Carlo
2007-01-28 10:50:32 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Guarda che il cittadino onorario di Monteculo sei tu: NHC.
Scrivendo "chiedi a qualcuno di fischiettarti una canzone dei VH"
volevo implicare che solo lo 0,001% del campione statistico sarebbe
stato in grado di farlo.
Sisicertocerto.

Avevo capito male. :-)



Carlo
Ray Alder IL BUFFO
2007-01-29 10:29:42 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.
Secondo te Jump e Ain't talikng about love non te la canticchia
nessuno?


--
Ray Alder IL BUFFO
Teo Favaro
2007-01-29 15:10:25 UTC
Permalink
Post by Ray Alder IL BUFFO
Post by Dynamic Young Tarzan
Vai a chiedere a qualcuno che non suoni la chitarra di canticchiarti
un pezzo di Van Halen.
Secondo te Jump e Ain't talikng about love non te la canticchia
nessuno?
Ferma 100 persone per strada, e chiedigli di canticchiarti un pezzo dei
Van Halen. 95 ti risponderanno: "van-chi???". A queste persone,
chiedigli di canticchiare "Jump", ed almeno 80 di esse lo faranno.
Piu' chiara la differenza?



ciao, teo
Ray Alder IL BUFFO
2007-01-29 15:18:11 UTC
Permalink
Post by Teo Favaro
Ferma 100 persone per strada, e chiedigli di canticchiarti un pezzo dei
Van Halen. 95 ti risponderanno: "van-chi???". A queste persone,
chiedigli di canticchiare "Jump", ed almeno 80 di esse lo faranno.
Piu' chiara la differenza?
Si :).. anche se credo che più di 5 persone conoscano Van Halen.. :|

Se fermi 100 persone con la felpa rosa con lo stampino di lupin
sopra,allora anche 100 non lo conosceranno..


--
Ray Alder IL BUFFO
Pikkio
2007-01-29 15:23:45 UTC
Permalink
Post by Ray Alder IL BUFFO
Se fermi 100 persone con la felpa rosa con lo stampino di lupin
sopra,allora anche 100 non lo conosceranno..
A cosa alludi?



Pikkio che certe volte si sente Mendoza.
Ray Alder IL BUFFO
2007-01-29 15:27:05 UTC
Permalink
Post by Pikkio
A cosa alludi?
Pikkio che certe volte si sente Mendoza.
Così vecchio? Hai già i baffi? :-DDD

Comunque intendo che se fermi qualcuno che ascolta un pò di rock e non
sia un truzzo becero,ben più
di 5 persone su 100 conosceranno Van Halen...


--
Ray Alder IL BUFFO
napra
2007-01-28 15:46:47 UTC
Permalink
"Carlo" <***@tiscali.it> ha scritto

Non linciatemi, però a parer mio,
Eddie è stato un terremoto per l'evoluzione chitarristica,

ti dirò....non è vero nemmeno questo. neppure il tapping l'ha inventato lui
Carlo
2007-01-28 16:25:01 UTC
Permalink
Post by napra
ti dirò....non è vero nemmeno questo. neppure il tapping l'ha inventato lui
Questo è vero, però è lui che l'ha sviluppato e l'ha portato alla
ribalta. E poi il suo stile portò aria fresca a tutto il mondo dei
guitarrai.


p.s. cmq non si è mai capito chi ha inventato il tapping (Hackett,
Holdsworth, Zappa). Si fanno sempre un sacco di nomi...


Carlo
TheJack
2007-01-28 19:28:23 UTC
Permalink
Post by napra
ti dirò....non è vero nemmeno questo. neppure il tapping l'ha inventato lui
Era lo stile il suo fiore all'occhiello, quello unito al modo di
amplificare i suoni e al tipo di sonorita' usate, la chitarra di Eddie
suonava come quella di nessun'altro prima, c'e' poco da fare.

Di invenzioni propriamente dette non ne fece magari ma di tutto il
resto se ne puo' parlare.
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
TheJack
2007-01-28 19:20:33 UTC
Permalink
On 27 Jan 2007 15:56:39 -0800, "Dynamic Young Tarzan"
Post by Dynamic Young Tarzan
(a) Il carisma. Lo so che suona molto da giuria popolare, ma da
Hendrix a Alice Cooper passando per Nina Hagen il saper calamitare
l'attenzione, essere un gran frontman, essere più in generale un
cosiddetto animale da palco aiuta a riscuotere consensi.
Questo puo' essere vero, pero' ci sono troppe variabili che spesso
vengono considerate semplicemente come 'carisma'. Ci sono stati
artisti di una timidezza imbarazzante che non hanno nulla a che
invidiare ai cosiddetti 'animali da palcoscenico'.
Post by Dynamic Young Tarzan
(b) Il songwriting. Chi fa canzoni brutte non verrà mai ricordato per
più di qualche anno tra gli addetti ai lavori.
Beh dai questo e' scontato.
Post by Dynamic Young Tarzan
I nomi che hai fatto tu, quelli che sono diventati storici senza
eccessiva originalità (e qui ce ne sarebbe da discutere, ma
soprassediamo) avevano una cosa dalla loro: i loro dischi, almeno la
maggior parte, li puoi ascoltare per lustri e decenni senza
stancartene.
Questo e' un elemento essenziale.
Post by Dynamic Young Tarzan
E' il caso dei Beatles: la coppia Lennon/Macca dovrebbe studiarsi al
conservatorio, alla voce "come scrivere una canzone".
Qui invece non sono propriamente d'accordo sul contesto, i Beatles
avevano un sacco di aspetti non solo originali ma talmente nuovi da
essere veramente considerabili come ideatori di qualcosa.
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 20:22:11 UTC
Permalink
Post by TheJack
On 27 Jan 2007 15:56:39 -0800, "Dynamic Young Tarzan"
Post by Dynamic Young Tarzan
(a) Il carisma. Lo so che suona molto da giuria popolare, ma da
Hendrix a Alice Cooper passando per Nina Hagen il saper calamitare
l'attenzione, essere un gran frontman, essere più in generale un
cosiddetto animale da palco aiuta a riscuotere consensi.
Questo puo' essere vero, pero' ci sono troppe variabili che spesso
vengono considerate semplicemente come 'carisma'. Ci sono stati
artisti di una timidezza imbarazzante che non hanno nulla a che
invidiare ai cosiddetti 'animali da palcoscenico'.
Perchè infatti è un concetto abbastanza vago, la cui trattazione esula
dall'argomento.
Purtuttavia, come hai giustamente sottolineato, non significa solo
"istrione".
Post by TheJack
Post by Dynamic Young Tarzan
(b) Il songwriting. Chi fa canzoni brutte non verrà mai ricordato per
più di qualche anno tra gli addetti ai lavori.
Beh dai questo e' scontato.
Mica tanto.
Post by TheJack
Post by Dynamic Young Tarzan
E' il caso dei Beatles: la coppia Lennon/Macca dovrebbe studiarsi al
conservatorio, alla voce "come scrivere una canzone".
Qui invece non sono propriamente d'accordo sul contesto, i Beatles
avevano un sacco di aspetti non solo originali ma talmente nuovi da
essere veramente considerabili come ideatori di qualcosa.
Infatti ho scritto "ci sarebbe da discutere, soprassediamo".
Pierluigi Fumi
2007-01-28 09:35:02 UTC
Permalink
Post by TheJack
Anzitutto penso che il fattore tempo sia decisivo, dopo un lasso di
anni relativamente ampio (una decina?)
troppo pochi: 10 anni sono nulla. Non me la sento assolutamente di
dire che ci sono band nate alla fine dei 90s che sono "storiche". Si
potrebbe dire importanti, notevoli o un altro aggettivo, ma "storiche"
lo lascerei almeno al doppio degli anni.
Post by TheJack
si puo' trovare traccia dello
'stile' o qualunque cosa altro abbia lasciato in eredita' il gruppo o
l'artista in questione. Quanti cloni ha generato, quanti si sono
ispirati a loro/lui, quale e' stata l'impronta lasciata a livello
mediatico.
indubbiamente e` la cosa piu` importante.
Post by TheJack
Il lato artistico e' indubbiamente il piu' interessante ma secondo me
non il piu' importante, in molti hanno lasciato il segno senza per
forza aver apportato al genere o al movimento intero qualcosa di
orginale ed innovativo.
infatti per me questo vale poco. E` molto piu` importante quello che
dice colo: la capacita` di stare sul palco. Ritengo la nostra una
musica che rende al meglio dal vivo, in mezzo alla pelle e al puzzo.
E purtroppo, vedendo i concerti in giro, sul palco si trovano piu` a
loro agio dei simpativi vecchietti tipo Biff, piuttosto che dei
giovini con la meta` degli anni...
Teo Favaro
2007-01-28 17:20:13 UTC
Permalink
Post by Pierluigi Fumi
troppo pochi: 10 anni sono nulla. Non me la sento assolutamente di
dire che ci sono band nate alla fine dei 90s che sono "storiche". Si
potrebbe dire importanti, notevoli o un altro aggettivo, ma "storiche"
lo lascerei almeno al doppio degli anni.
Qui il problema non e' dato dai 10 anni, ma dal fatto che di gruppi di
sto tipo non ne sono praticamente usciti nel periodo in questione.
Se prendi in esame i vari Deep Purple, Judas Priest, Iron Maiden
Metallica, blabla, a 10 anni dal loro esordio era abbastanza evidente
che fossero diventati gruppi storici.



ciao, teo
TheJack
2007-01-28 19:32:58 UTC
Permalink
Post by Teo Favaro
Qui il problema non e' dato dai 10 anni, ma dal fatto che di gruppi di
sto tipo non ne sono praticamente usciti nel periodo in questione.
Se prendi in esame i vari Deep Purple, Judas Priest, Iron Maiden
Metallica, blabla, a 10 anni dal loro esordio era abbastanza evidente
che fossero diventati gruppi storici.
Vero.
Ma li parliamo di gruppi dal livello talmente alto da essere evidente
la loro incidenza. Fara' incazzare qualcuno ma per esempio i Nirvana
pur avendo avuto pochi dischi all'attivo in fin dei conti (sono solo 3
praticamente) si possono gia' citare nell'ordine dei gruppi storici
visto che, piacciano o meno, hanno segnato un periodo di tempo in modo
fortissimo generando una serie pressoche' interminabile di cloni e
gruppi praticamente tributo.
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Magazzino
2007-01-29 07:32:08 UTC
Permalink
Post by TheJack
Ma li parliamo di gruppi dal livello talmente alto da essere evidente
la loro incidenza. Fara' incazzare qualcuno ma per esempio i Nirvana
pur avendo avuto pochi dischi all'attivo in fin dei conti (sono solo 3
praticamente) si possono gia' citare nell'ordine dei gruppi storici
visto che, piacciano o meno, hanno segnato un periodo di tempo in modo
fortissimo generando una serie pressoche' interminabile di cloni e
gruppi praticamente tributo.
verissimo, e imho anche i Korn fanno parte dello stesso ristretto gruppo
d'elite

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Pierluigi Fumi
2007-01-29 07:52:09 UTC
Permalink
Post by TheJack
Ma li parliamo di gruppi dal livello talmente alto da essere evidente
la loro incidenza.
ok, ma negli anni 70 non (mi pare, se dico qualche cazzata correggetemi)
ci fosse ancora questa varieta` infinita di generi e sottogeneri come
oggi. Questo per dire che fra i pochi gruppi di quegli anni far emergere
taluni piuttosto che altri non era come oggi (dagli anni 90 in avanti).
Poi come dice teonzo, son piu` di 10 anni che non esce un disco
rivoluzionario che fa gridare "porca troia" a tutto il mondo intero,
quindi la mia stima temporale teneva dentro pure questo fattore. sgniiiiik.
Post by TheJack
pur avendo avuto pochi dischi all'attivo in fin dei conti (sono solo 3
praticamente) si possono gia' citare nell'ordine dei gruppi storici
visto che, piacciano o meno, hanno segnato un periodo di tempo in modo
fortissimo generando una serie pressoche' interminabile di cloni e
gruppi praticamente tributo.
anche i Sex Pistols hanno fatto solo un album, pero` la gente suona
ancora offi le loro cover
Teo Favaro
2007-01-29 15:17:24 UTC
Permalink
Post by TheJack
Fara' incazzare qualcuno ma per esempio i Nirvana
pur avendo avuto pochi dischi all'attivo in fin dei conti (sono solo 3
praticamente) si possono gia' citare nell'ordine dei gruppi storici
visto che, piacciano o meno, hanno segnato un periodo di tempo in modo
fortissimo generando una serie pressoche' interminabile di cloni e
gruppi praticamente tributo.
D'accordo anche qui!
Pero' sono usciti da ben piu' di 10 anni, e s'era capito ben prima dei
10 anni dopo l'esordio che fossero diventati storici... il discorso era
questo.



ciao, teo
TheJack
2007-01-28 19:31:03 UTC
Permalink
Post by Pierluigi Fumi
troppo pochi: 10 anni sono nulla. Non me la sento assolutamente di
dire che ci sono band nate alla fine dei 90s che sono "storiche". Si
potrebbe dire importanti, notevoli o un altro aggettivo, ma "storiche"
lo lascerei almeno al doppio degli anni.
In generale concordo, era per mettere un lasso di tempo qualunque per
dire semplicemente che quel dato e' essenziale, anche se domani esce
un gruppo nuovo con un disco mostruoso per giudicare l'impatto reale
ci vuole sempre del tempo.
Post by Pierluigi Fumi
indubbiamente e` la cosa piu` importante.
Si, anche secondo me.
Post by Pierluigi Fumi
infatti per me questo vale poco. E` molto piu` importante quello che
dice colo: la capacita` di stare sul palco. Ritengo la nostra una
musica che rende al meglio dal vivo, in mezzo alla pelle e al puzzo.
Heheh, in certi sensi e' vero pero' c'e' anche il lato 'intellettuale'
del rock, anche quello va considerato e anche le band sudore&palco
hanno spesso usato cimentarsi con qualcosa di piu' complesso.
Post by Pierluigi Fumi
E purtroppo, vedendo i concerti in giro, sul palco si trovano piu` a
loro agio dei simpativi vecchietti tipo Biff, piuttosto che dei
giovini con la meta` degli anni...
E su questo non ci piove (poi mi vai a prendere proprio Biff...)... :D
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
elric
2007-01-28 20:18:07 UTC
Permalink
Post by Pierluigi Fumi
Post by TheJack
Anzitutto penso che il fattore tempo sia decisivo, dopo un lasso di
anni relativamente ampio (una decina?)
troppo pochi: 10 anni sono nulla. Non me la sento assolutamente di
dire che ci sono band nate alla fine dei 90s che sono "storiche". Si
potrebbe dire importanti, notevoli o un altro aggettivo, ma "storiche"
lo lascerei almeno al doppio degli anni.
Beh, i Death, primo album ufficiale 1987, ultimo 1998, 11 anni (ok, il
primo demo è del 1984).
E i Death non sarebbero un gruppo STORICO? Chuck Schuldiner non sarebbe
un artista STORICO?
--
Debian GNU/Linux etch - Kernel 2.6.18
AMD64 X2 3800+ - 2GB RAM - HDD 180 GB Sata + 30 GB Pata
Nvidia 7300 LE - LG Flatron L1715S - Netgear DG632
http://no1984.org/
Pierluigi Fumi
2007-01-28 20:28:08 UTC
Permalink
Post by elric
Beh, i Death, primo album ufficiale 1987, ultimo 1998, 11 anni (ok, il
primo demo è del 1984).
E i Death non sarebbero un gruppo STORICO? Chuck Schuldiner non sarebbe
un artista STORICO?
dall'87 al 2007 non ci sono 20 anni?
elric
2007-01-28 20:50:28 UTC
Permalink
Post by Pierluigi Fumi
Post by elric
Beh, i Death, primo album ufficiale 1987, ultimo 1998, 11 anni (ok, il
primo demo è del 1984).
E i Death non sarebbero un gruppo STORICO? Chuck Schuldiner non sarebbe
un artista STORICO?
dall'87 al 2007 non ci sono 20 anni?
Sì, ma si sono sciolti nel 98.

Chuck R.I.P. :-(
--
Debian GNU/Linux etch - Kernel 2.6.18
AMD64 X2 3800+ - 2GB RAM - HDD 180 GB Sata + 30 GB Pata
Nvidia 7300 LE - LG Flatron L1715S - Netgear DG632
http://no1984.org/
Pierluigi Fumi
2007-01-28 21:36:20 UTC
Permalink
Post by elric
Post by Pierluigi Fumi
Post by elric
Beh, i Death, primo album ufficiale 1987, ultimo 1998, 11 anni (ok, il
primo demo è del 1984).
E i Death non sarebbero un gruppo STORICO? Chuck Schuldiner non sarebbe
un artista STORICO?
dall'87 al 2007 non ci sono 20 anni?
Sì, ma si sono sciolti nel 98.
e questo che c'entra con il mio discorso?
Niccolo' Carli
2007-01-28 10:35:54 UTC
Permalink
Post by TheJack
Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate e
decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
Sono parzialmente d'accordo con te. Io credo si debba scindere l'aspetto
artistico da quello mediatico perche' non di rado viaggiano su binari
paralleli senza mai intersecarsi, ed e' spesso l'aspetto mediatico a
"immortalare" un musico. Si considerano "storici" Elvis Presley o Frank
Sinatra, per esempio, che pero' sono essenzialmente fenomeni
mitico/mediatici senza alcuna rilevanza musicale.
Il fattore influenza indubbiamente si ricollega, piu' che alla musica,
alla fama del gruppo; o in alternativa ci dice che tal musicista e'
piaciuto ad un fracco di persone. In ogni caso dipende troppo da fattori
contingenti, e se ci diamo troppo peso si finisce per premiare
semplicemente chi (per un motivo o per l'altro) piace di piu'.
Esempio IT: i Metallica. Gruppo importante e innovativo nei primi
quattro album, grandi anche come personaggi e tc etc. Col Black Album
cessano qualunque rilevanza sul piano musicale e diventano delle
superstar mediatiche e un fenomeno di costume. Come valutare la loro
discografia? Quella realmente importante e' la prima parte. Il resto,
piaccia o meno non importa, e' assolutamente irrilevante. Eppure la
maggior parte degli articoli sui Metallica tende a puntare i riflettori
sul BA, perche' e' quello che li ha resi il fenomeno mediatico che sono.

Qual'e' la morale, secondo me? Che per la storicizzazione e' molto piu'
importante il fattore mediatico di quello musicale.
Niccolo'.
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 11:06:54 UTC
Permalink
On 28 Gen, 11:35, Niccolo' Carli
Post by Niccolo' Carli
Post by TheJack
Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate e
decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
Sono parzialmente d'accordo con te. Io credo si debba scindere l'aspetto
artistico da quello mediatico perche' non di rado viaggiano su binari
paralleli senza mai intersecarsi, ed e' spesso l'aspetto mediatico a
"immortalare" un musico. Si considerano "storici" Elvis Presley o Frank
Sinatra, per esempio, che pero' sono essenzialmente fenomeni
mitico/mediatici senza alcuna rilevanza musicale.
Niccolegno, devi andare in miniera.

Elvis era IL rock'n'roll.

--

Io.
Niccolo' Carli
2007-01-28 11:46:46 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Niccolegno, devi andare in miniera.
Elvis era IL rock'n'roll.
NHC.
->


Niccolo'.
Annarella
2007-01-28 12:22:53 UTC
Permalink
Il Sun, 28 Jan 2007 11:35:54 +0100, Niccolo' Carli
Post by Niccolo' Carli
Si considerano "storici" Elvis Presley o Frank
Sinatra, per esempio, che pero' sono essenzialmente fenomeni
mitico/mediatici senza alcuna rilevanza musicale.
Sinatra non sara' Cole Porter o Duke Ellington ma era un grandissimo
crooner. Anzi e' con Bing Crosby il rappresentate di un'epoca.
--
Annarella

When did ignorance become a point of view?
(Scott Adams)
http://danzasullacqua.blogspot.com
Niccolo' Carli
2007-01-28 13:56:30 UTC
Permalink
Post by Annarella
Sinatra non sara' Cole Porter o Duke Ellington ma era un grandissimo
crooner. Anzi e' con Bing Crosby il rappresentate di un'epoca.
Una voce (ha imposto un modello vocale), un volto, un personaggio, in
sostanza un'icona mediatica. Ma non un musicista - e' un interprete e
un personaggio, non lo si puo' certo valutare come musicista
significativo. Come rappresentante di un'epoca certamente si.
Niccolo'.
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 15:01:52 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
Post by Annarella
Sinatra non sara' Cole Porter o Duke Ellington ma era un grandissimo
crooner. Anzi e' con Bing Crosby il rappresentate di un'epoca.
Una voce (ha imposto un modello vocale), un volto, un personaggio, in
sostanza un'icona mediatica. Ma non un musicista - e' un interprete e
un personaggio, non lo si puo' certo valutare come musicista
significativo.
Gesù Cristo, se la filosofia tallocentrica di Monteculo non ti avesse
obnubilato il cervello con distorti concetti di "Vera Arte", "Vera
Musica" e quant'altro, sapresti che un interprete *è* un musicista e
un artista.
Per non parlare del fatto che il rock si basa in massima parte sul
fattore "personaggio": se imparassi a suonare uguale preciso a Lemmy,
Lemmy sarebbe comunque Lemmy.

--

Io.
Niccolo' Carli
2007-01-28 15:11:13 UTC
Permalink
Post by Dynamic Young Tarzan
Gesù Cristo, se la filosofia tallocentrica di Monteculo non ti avesse
obnubilato il cervello con distorti concetti di "Vera Arte", "Vera
Musica" e quant'altro, sapresti che un interprete *è* un musicista e
un artista.
Te vedi Monteculo ovunque. Io odio il 'tallo, cazzo me ne fregamme'?
Post by Dynamic Young Tarzan
Per non parlare del fatto che il rock si basa in massima parte sul
fattore "personaggio": se imparassi a suonare uguale preciso a Lemmy,
Lemmy sarebbe comunque Lemmy.
Appunto. Lemmy ha anche una propria visione musicale che ha messo in
pratica, e questo fa di lui sia un personaggio che un musico di
rilievo.
Poi che nella musica il fattore mito sia importantissimo e' scontato -
direi che in linea di massima anzi prevale, soprattutto nell'era dei
mass media.
Niccolo'.
The Sentinel
2007-01-28 15:09:46 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
"immortalare" un musico. Si considerano "storici" Elvis Presley o Frank
Sinatra, per esempio, che pero' sono essenzialmente fenomeni
mitico/mediatici senza alcuna rilevanza musicale.
Come sai e' solo una tua personalissima opinione :-)

--
Alessio "The Sentinel"
TheJack
2007-01-28 19:37:56 UTC
Permalink
On Sun, 28 Jan 2007 11:35:54 +0100, Niccolo' Carli
<***@gmail.com> wrote:

[...]
Post by Niccolo' Carli
Qual'e' la morale, secondo me? Che per la storicizzazione e' molto piu'
importante il fattore mediatico di quello musicale.
Su questo non avevo dubbi, del resto genera piu' seguito quello che
poi e' facile vendere no?

Diciamo pero' che i Metallica almeno con il black album avevano dato
alle stampe qualcosa di sicuramente superiore alla media in fatto di
qualita' e livello artistico, quelli dopo sono un discorso a parte,
erano oramai arrivati, ricchi e famosi. Secondo me nei dischi che
contano si deve arrivare a 5 e non 4, anche se e' vero che i primi 4
hanno una rilevanza artistica maggiore.

Per il resto e' tutto giusto, e' in fine il gidizio del grande
pubblico che fa la differenza, quindi i Queen (grandissimi agli esordi
un po' meno in seguito) sono uno dei gruppi piu' famosi di sempre, i
Bealtes sono famosissimi per i loro lavori piu' 'easy' mentre sfuggono
secondo me da questo paradosso (e diventano loro i veri paradossi) i
soli Pink Floyd, l'unico gruppo ad aver avuto un filo conduttore
nonostante i vari cambi di stile e di proposta, alla fine la loro
notorieta' e' andata in crescendo costante.
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Niccolo' Carli
2007-01-28 22:59:02 UTC
Permalink
Post by TheJack
Diciamo pero' che i Metallica almeno con il black album avevano dato
alle stampe qualcosa di sicuramente superiore alla media in fatto di
qualita' e livello artistico, quelli dopo sono un discorso a parte,
erano oramai arrivati, ricchi e famosi. Secondo me nei dischi che
contano si deve arrivare a 5 e non 4, anche se e' vero che i primi 4
hanno una rilevanza artistica maggiore.
Guarda, a me il BA piace e lo trovo davvero molto buono. Pero' e' un
disco che non inventa niente di niente, segna solo la riconversione
dei Metallica ad un classico metal diretto e orecchiabile - del resto
dopo una continua complicazione la cosa piu' logica era a quel punto
amputare tutto e ripartire dalla semplicita'. Detto questo, e' un
disco che ha la sua importanza sul piano del costume, ma non ne ha
molta su quello strettamente musicale dove a conti fatti dice poco e
niente. Poi oh, un disco di belle canzoni ben fatte e' sempre grasso
che cola e siam tutti contenti, basta solo non farci distorcere la
prospettiva dal supersuccessone.
Post by TheJack
Per il resto e' tutto giusto, e' in fine il gidizio del grande
pubblico che fa la differenza, quindi i Queen (grandissimi agli esordi
un po' meno in seguito) sono uno dei gruppi piu' famosi di sempre,
Sono famosissimi, indubbiamente. Ma quanti gruppi musicalmente li
fanno in briciole? Non si finisce piu' di contare. Per questo io dico
che mito e musica vanno distinti.
Niccolo'.
Silver Drake
2007-01-28 23:24:38 UTC
Permalink
Detto questo, e' un disco che ha la sua
importanza sul piano del costume, ma non ne ha molta su quello
strettamente musicale dove a conti fatti dice poco e niente. Poi oh, un
disco di belle canzoni ben fatte e' sempre grasso che cola e siam tutti
contenti, basta solo non farci distorcere la prospettiva dal
supersuccessone.
Se vogliamo è molto interessante a livello di produzione. Riuscire a
prendere il suono dei Metallica, mantenerne la potenza (non la durezza,
però) e renderlo accessibile a un pubblico ampio come quello che ha
comprato il BA non è una cosa da poco.

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
Cerchiamo un CHITARRISTA, fatevi sentire!
Magazzino
2007-01-29 07:40:40 UTC
Permalink
Post by TheJack
Diciamo pero' che i Metallica almeno con il black album avevano dato
alle stampe qualcosa di sicuramente superiore alla media in fatto di
qualita' e livello artistico, quelli dopo sono un discorso a parte,
erano oramai arrivati, ricchi e famosi. Secondo me nei dischi che
contano si deve arrivare a 5 e non 4, anche se e' vero che i primi 4
hanno una rilevanza artistica maggiore.
vero, e hanno spinto il mondo heavy dove non c'erano ancora riusciti nemmeno
gli Iron

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Niccolo' Carli
2007-01-29 08:01:27 UTC
Permalink
Post by Magazzino
vero, e hanno spinto il mondo heavy dove non c'erano ancora riusciti nemmeno
gli Iron
Appunto, quindi converrete che si tratta di un'incidenza mediatica e
di costume piu' che musicale.
Niccolo'.
Magazzino
2007-01-29 09:06:35 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
Appunto, quindi converrete che si tratta di un'incidenza mediatica e
di costume piu' che musicale.
mah, forse si, ma a livello musicale non ha detto proprio nulla? Non ci sono
state una marea di band che hanno cominciato a suonare come loro? Non ci
sono state migliaia di band che hanno inserito nel loro repertorio cover
Enter Sandman e quindi hanno imparato a suonare con uno stile simile?
Secondo me, l'incidenza mediatica aiuta anche la musica ad evolvere (se
evolvere bene o male è un altro discorso)

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Niccolo' Carli
2007-01-29 09:11:35 UTC
Permalink
Post by Magazzino
mah, forse si, ma a livello musicale non ha detto proprio nulla? Non ci sono
state una marea di band che hanno cominciato a suonare come loro? Non ci
sono state migliaia di band che hanno inserito nel loro repertorio cover
Enter Sandman e quindi hanno imparato a suonare con uno stile simile?
Certo! Ma questo fondamentalmente ci conferma che quel disco e'
piaciuto molto e a molta gente (e chiaramente uno resta influenzato da
cio' che gli piace, non da cio' che gli fa senso). Se poi vai a
vedere, e' un bel disco di metal classico - bello, moderno nei suoni e
certamente nuovo per i Metallica, ma non introduce certo chissa' che
novita'.
Niccolo'.
Magazzino
2007-01-29 09:37:32 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
Se poi vai a
vedere, e' un bel disco di metal classico - bello, moderno nei suoni e
certamente nuovo per i Metallica, ma non introduce certo chissa' che
novita'.
daccordo, io intendo per storico, diverse tipologie di dischi:
1) dischi innovatori (quelli che hanno dato il via ad un nuovo genere)
(es. seven church - Possessed)
2) dischi miglioratori (quelli che han portato al massimo livello il nuovo
genere)
(es. Killers - Iron Maiden)
3) dischi espansori (quelli che portano alla massima conoscenza il genere)
(es. Black Album - Metallica)
4) dischi famosi in se stessi senza far parte di 1-2-3
(es. Made in Japan - Deep Purple)
5) dischi che generano mode di costume
(es. Nevermind - Nirvana)

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Niccolo' Carli
2007-01-29 09:44:57 UTC
Permalink
Post by Magazzino
5) dischi che generano mode di costume
(es. Nevermind - Nirvana)
Capisco quel che vuoi dire, ma hai scelto l'esempio sbagliato -
Nevermind e' un disco che ha portato a galla un mondo sommerso
(facendo da testa d'ariete) e rivoltato quel che s'intendeva per
rock.
Niccolo'.
Altrui
2007-01-28 14:52:34 UTC
Permalink
"TheJack" <***@atlantis.com> ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...
(cut)

La tua domanda e' interessante,caro puzzone.
Io ti dico la mia perke' non so la sua.
Un gruppo/artista si puo' fregiare del titolo di "storico" solo quando ad un
suo concerto si presentano padri e figli,oppure quando i suddetti padri e
figli ascoltano quel gruppo o artista.
Quest'e'.

Altrui
Dynamic Young Tarzan
2007-01-28 15:06:15 UTC
Permalink
Post by Altrui
(cut)
La tua domanda e' interessante,caro puzzone.
Io ti dico la mia perke' non so la sua.
sksz, m xke nn skrivi usnd tt la tastiera?
nn capssic.
Post by Altrui
Un gruppo/artista si puo' fregiare del titolo di "storico" solo quando ad un
suo concerto si presentano padri e figli,oppure quando i suddetti padri e
figli ascoltano quel gruppo o artista.
Nope, la trasngenerazionalità viene dalla longevità di un gruppo e dal
suo status di "classico".
C'è un troiaio di band considerate senza ombra di dubbio storiche che
non sono semplicemente riuscite a sopravvivere per un'intera
generazione, per dire.

--

Io.
Niccolo' Carli
2007-01-28 15:13:38 UTC
Permalink
Altrui
2007-01-28 18:34:29 UTC
Permalink
"Niccolo' Carli" <***@gmail.com> ha scritto nel messaggio news:***@q2g2000cwa.googlegroups.com...

E poi ci sono gruppi che si pigliano l'aggettivo "storico" solo per
anzianita' di servizio, ma che poi di veramente "storico" hanno fatto
ben poco - che ne so, Grave Digger, per esempio.

No no di ke anzianita' di servizio vai cianciando.Io scrivevo di un tipo di
band piu' forte del tempo,ke non finisce nel dimenticatoio.Tu hai fatto un
nome,era meglio ke non lo facevi imho,
ma si sa quali sono le band veramente immortali,quali vengono seguite dai
bambini anke se hanno 40 anni di attivita' e così via.Poi se parliamo di
qualita',di classicita' e tutto il resto,questi sono altri fattori ke
io,come ho risposto alla sentinella,separerei dalla "storia".

Altrui
The Sentinel
2007-01-28 15:08:43 UTC
Permalink
Post by Altrui
La tua domanda e' interessante,caro puzzone.
Io ti dico la mia perke' non so la sua.
Un gruppo/artista si puo' fregiare del titolo di "storico" solo quando ad
un suo concerto si presentano padri e figli,oppure quando i suddetti padri
e figli ascoltano quel gruppo o artista.
Quest'e'.
Gia' piu' sensata, ma direi che ci vogliono tanti elementi insieme, uno solo
o 2 non bastano (anche se "giusti" pure quelli), e non tutti necessariamente
hanno a che fare col "successo per le masse".

Un gruppo puo' essere anche storico, influentissimo e fondamentale per un
solo genere, anche di nicchia al limite (restando IT per esempio chesso'
heavy metal, thrash, techno-death, epic, death, power etc.), se quello e' il
campo in cui si e' sempre mosso e ha fatto lavori non solo validissimi o
capolavoro ma ovviamente anche personali o addirittura "innovativi" per il
tempo.

--
Alessio "The Sentinel"
Altrui
2007-01-28 18:25:44 UTC
Permalink
Post by The Sentinel
Gia' piu' sensata, ma direi che ci vogliono tanti elementi insieme, uno
solo o 2 non bastano (anche se "giusti" pure quelli), e non tutti
necessariamente hanno a che fare col "successo per le masse".
Un gruppo puo' essere anche storico, influentissimo e fondamentale per un
solo genere, anche di nicchia al limite (restando IT per esempio chesso'
heavy metal, thrash, techno-death, epic, death, power etc.), se quello e'
il campo in cui si e' sempre mosso e ha fatto lavori non solo validissimi
o capolavoro ma ovviamente anche personali o addirittura "innovativi" per
il tempo.
In effetti io avevo preso in esame solo la resistenza nel tempo del ricordo
di una band.
Il fatto e' ke per me tutti gli altri aspetti rientrano nel "classico" piu'
ke nello storico.
Cioe' un lavoro classico non ha tempo,e' attuale ancora oggi e quindi
fondamentale e così via.
Poi ke si voglia indicare con il termine storico molteplici aspetti,stando
strettamente a quello ke ha scritto the jack,allora la mia definizione e'
ovviamente riduttiva.

Altrui
TheJack
2007-01-28 19:39:20 UTC
Permalink
On Sun, 28 Jan 2007 14:52:34 GMT, "Altrui"
Post by Altrui
La tua domanda e' interessante,caro puzzone.
Mi sono lavato appena 3 mesi fa, sono profumato come una rosa.
Post by Altrui
Io ti dico la mia perke' non so la sua.
ARGH! Hai appena perso 10 punti con questa freddura freddissima... :P
Post by Altrui
Un gruppo/artista si puo' fregiare del titolo di "storico" solo quando ad un
suo concerto si presentano padri e figli,oppure quando i suddetti padri e
figli ascoltano quel gruppo o artista.
Diciamo che sei stato piuttosto sintetico ma hai centrato un aspetto
decisivo... :)
Post by Altrui
Quest'e'.
Augh!
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Teo Favaro
2007-01-28 17:26:50 UTC
Permalink
TheJack wrote:

[cut]
Post by TheJack
Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate e
decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
Aggiungo due fattori a prima vista insulsi ma di importanza fondamentale:

- il fattore culo (avere un manager giusto, beccare il contratto giusto
al momento giusto, finire sotto le mani di qualcuno che sappia come fare
una buona promozione);

- il fattore resistenza allo stress (e' pieno di gruppi che potevano
diventare storici e si sono incartati dopo il primo album perche'
qualche componente non reggeva lo stress, cosi' come esistono i casi
opposti in cui subentra anche l'odio nei confronti di qualche altro
compagno di gruppo, ma si sopporta tutto e si tira avanti).



ciao, teo
TheJack
2007-01-28 19:40:25 UTC
Permalink
Post by Teo Favaro
- il fattore culo (avere un manager giusto, beccare il contratto giusto
al momento giusto, finire sotto le mani di qualcuno che sappia come fare
una buona promozione);
Hehehe, in effetti... tra l'altro e' da qui che nasce il classico
esempio/contrapposto tra gli Iron Maiden e gli Angel Witch...
Post by Teo Favaro
- il fattore resistenza allo stress (e' pieno di gruppi che potevano
diventare storici e si sono incartati dopo il primo album perche'
qualche componente non reggeva lo stress, cosi' come esistono i casi
opposti in cui subentra anche l'odio nei confronti di qualche altro
compagno di gruppo, ma si sopporta tutto e si tira avanti).
In effetti anche questo e' un dato che si puo' considerare e
discutere.
--
TheJack

On Air: STYX "One With Everything" - Last movie: Battlestar Galactica (3a stagione)
Game: TES IV: OBLIVION (finita la main quest) - Book: Guida A Tamriel
Teo Favaro
2007-01-29 15:21:55 UTC
Permalink
Post by TheJack
Post by Teo Favaro
- il fattore culo (avere un manager giusto, beccare il contratto giusto
al momento giusto, finire sotto le mani di qualcuno che sappia come fare
una buona promozione);
Hehehe, in effetti... tra l'altro e' da qui che nasce il classico
esempio/contrapposto tra gli Iron Maiden e gli Angel Witch...
Difatti l'ho scritto pensando a loro, hahahaha! Ed anche a loro pensavo
quando ho scritto il secondo fattore: anche se avessero avuto culo, non
credo proprio che Heybourne avrebbe potuto dimostrare la solidita'
mentale di Steve Harris, in poche parole sarebbe schizzato lo stesso nel
giro di un paio d'album ed avrebbe cagato fuori qualche schifezza. Il
probabile successo l'avrebbe aiutato a schizzare piu' tardi, ma secondo
me sarebbe schizzato lo stesso.



ciao, teo
Magazzino
2007-01-29 07:34:55 UTC
Permalink
- il fattore culo - il fattore resistenza allo stress
sicuramente per avere successo sono tanto importanti quanto fare musica di
alto livello.
Anzi, ultimamente ritengo sia di gran lunga + importante la prima opzione
rispetto a far buona musica

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Magazzino
2007-01-29 08:56:38 UTC
Permalink
Post by Magazzino
Anzi, ultimamente ritengo sia di gran lunga + importante la prima opzione
rispetto a far buona musica
non era riferito al fattore culo in quanto tale, ma "avere un manager
giusto, beccare il contratto giusto
al momento giusto, finire sotto le mani di qualcuno che sappia come fare una
buona promozione"

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
LordWind
2007-01-29 02:05:34 UTC
Permalink
"TheJack" <***@atlantis.com> ha scritto:

[cut]
Post by TheJack
Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate e
decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
La seguente equazione: classico=originalità+fama

A me ad esempio piacciono da morire i Summoning, li ritengo tremendamente
originali e geniali...cioè mi rendo conto che a questo mondo non esiste un
cazzo di gruppo che suoni come loro, sono unici e sanno comporre delle
canzoni bellissime! Ma non sono e non saranno mai dei classici per tutta una
serie di motivi: fanno una musica di nicchia e non se li incula quasi
nessuno, non fanno concerti, e last but not least non gliene frega una mazza
di essere famosi! :-)

Poi ci sono i casi di bands definite classiche, ma all'interno di un genere
così settoriale al di fuori del quale non le conosce praticamente nessuno.
Tutti qua dentro conosciamo i Candlemass ed i Warlord, ma là fuori chi cazzo
li conosce?!

Se poi devo proprio dirla tutta, e volendo riportare il tuo discorso al rock
in generale, credo che oggi i bei tempi siano quasi del tutto finiti. Parlo
dei tempi in cui i geni musicali erano di massa ed erano dei veri classici,
insomma quelle mega bands storiche che tutti voi conoscete, inutile perdere
tempo a citarle.
Ne parlavo l'altro giorno con un mio saggio amico e ci chiedevamo: ma perché
la situazione è così tremendamente cambiata? Siamo giunti alla conclusione
che la colpa non è tutta delle solite multinazionali, MTV, gioventù
degenerata e bla bla bla, insomma le solite cose (forse luoghi comuni) di
cui qua dentro immagino avrete discusso in passato ad nauseam. Credo che una
delle cause della mancanza di veri e propri classici al livello di massa non
sia neanche nel fatto che è stato tutto inventato. Una delle cause maggiori
è quella che io chiamo *ipertrofia musicale*. Un tempo arrivavi a mettere
sul mercato un disco se, in genere, avevi passato un certo tipo di
"selezioni" (chiamiamole così): formazione della band, prove, primi
concerti, demo, farsi un minimo di fama al livello underground, sbattersi
per cercare un contratto and so on. Oggi anche Gigina massaia di Bassano del
Grappa può produrre il suo "geniale" album di domestik-industrial
campionando la sua lavatrice ed i rutti di Oronzo suo marito alkoolizzato,
stendendoci poi su una base musicale. Ci sarà chi dirà che "Post Cybernetic
Bassano" (il primo album di Gigina) è una puttanata colossale ma...ecco
fuori il solito critico genialoide pronto ad incensare la massaia dicendo
che si tratta "della trasfigurazione musical dadaista della rivolta
femminile contro la spersonalizzazione dei sentimenti in questa società
meccanico\capitalista autoreferenziale: opera d'arte geniale!" Insomma tanta
gente, me compreso, sì è rotta i coglioni. Ci si sente praticamente persi di
fronte ai miliardi di bands - spesso spacciate per chissà quali geni -
autoprodotte, indies, demo che circolano per internet, eccetera, eccetera,
eccetera. Certo non è colpa di nessuno anzi...in questo modo c'è più
democrazia, più liberta di fare musica, più scelta, più...più merda e magari
la roba veramente di qualità finisce spesso per essere nascosta da una
coltre di impenetrabile immondizia. Certo non sarà l'unico motivo ma che ve
devo dì...è tardi e magari se ho delirato concedetemi almeno le
attenuanti!:-)
Magazzino
2007-01-29 07:49:26 UTC
Permalink
Post by LordWind
la roba veramente di qualità finisce spesso per essere nascosta da una
coltre di impenetrabile immondizia.
discorso certamente vero, ma rispetto ad anni fa è anche migliorata di pari
passo l'informazione (qui bisognerebbe aprire la parentesi che
ultimissimamente, il livello qualitativo dell'informazione a stampata è
notevolmente sceso, tutti si credono giornalisti e possono scrivere tutte le
cazzate che gli passano per la testa, anni fa c'era + professionalità anche
tra chi non guadagnava nulla a farlo). Il passaparola telematico riesce a
sopperire a questa mancanza giornalistica (IAMM ne è ottimo esempio).
Verissimo è il fatto che anche una volta le band erano tantissime, ma
arrivare all'album costava anni di preparazione e sacrifici e solo i +
meritevoli ci riuscivano, mentre oggi con 1000 euro chiunque può registrare
il suo album e farselo recensire.

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Silver Drake
2007-01-29 08:05:15 UTC
Permalink
Post by Magazzino
Verissimo è il fatto che anche una volta le band erano tantissime, ma
arrivare all'album costava anni di preparazione e sacrifici e solo i +
meritevoli ci riuscivano, mentre oggi con 1000 euro chiunque può registrare
il suo album e farselo recensire.
Di per sé il fatto che gli strumenti per realizzare un demo/album o che so
io siano più accessibili sarebbe solo positivo, e il numero di mini-band
non credo sia molto diverso da una volta. Il problema è che troppo spesso
questo si traduce in band che potrebbero semplicemente fare cover che
decidono di fare qualcosa di "loro" senza averne la personalità. Se vai su
un qualunque sito con spazi per band e troverai qualche centinaio di
gruppi perfettamente identici, e questo è piuttosto triste anche perché
crea un livello di "rumore" molto alto e rende più difficile farsi sentire
anche per chi ha idee più personali.

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
CERCHIAMO UN CHITARRISTA, FATEVI SENTIRE!
Magazzino
2007-01-29 09:22:02 UTC
Permalink
Post by Silver Drake
Il problema è che troppo spesso
questo si traduce in band che potrebbero semplicemente fare cover che
decidono di fare qualcosa di "loro" senza averne la personalità.
appunto, e io che ho detto?
:-D

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Silver Drake
2007-01-29 09:29:26 UTC
Permalink
Post by Magazzino
Post by Silver Drake
Il problema è che troppo spesso
questo si traduce in band che potrebbero semplicemente fare cover che
decidono di fare qualcosa di "loro" senza averne la personalità.
appunto, e io che ho detto?
:-D
Era per dire che non vedo come un male il fatto che produrre un disco
costi poco.

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
CERCHIAMO UN CHITARRISTA, FATEVI SENTIRE!
Magazzino
2007-01-29 09:41:50 UTC
Permalink
Post by Silver Drake
Era per dire che non vedo come un male il fatto che produrre un disco
costi poco.
beh, non sarebbe un male in origine:
1) anche chi è bravo ma non ha soldi può dimostrare il proprio talento
(ma una volta chi dimosrtava di essere bravo i soldi glieli davano vedere
alla voce contratto)
ma alla fine lo è diventato:
2) anche chi non ha talento può fare un disco, venderne qlc copia e togliere
qlc disco in + a chi lo meriterebbe

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Silver Drake
2007-01-29 09:53:56 UTC
Permalink
Post by Magazzino
1) anche chi è bravo ma non ha soldi può dimostrare il proprio talento
(ma una volta chi dimosrtava di essere bravo i soldi glieli davano vedere
alla voce contratto)
Il problema è arrivare al contratto, credo sia molto difficile arrivarci
senza qualcosa in mano. Hai (o hai avuto?) una band anche tu per cui
probabilmente conosci un po' il problema.
In teoria puoi scegliere la strada di crearti un seguito live, ma se parti
da un paese come l'Italia secondo me rischi di buttare via tempo e fatica
per nulla. È un'esperienza utile, utilissima anzi, ma il seguito che puoi
crearti è molto limitato e credo difficilmente tale da destare l'interesse
di un'etichetta di un certo livello. Poi magari TXT mi smentirà, ma
conosco anche diversi gruppi di gente che in magari 10 anni non ha quasi
fatti strada; forse è anche una questione di non aver avuto il coraggio di
scommetterci davvero, ma l'impressione è che non sia una strada molto
efficace, almeno qui.
Personalmente ho deciso di puntare sul (sui) demo proprio per questo, e
poter dare qualcosa di concreto da sentire e vedere a una casa discografica
senza grossi sacrifici per la mia famiglia è una possibilità fantastica.

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
CERCHIAMO UN CHITARRISTA, FATEVI SENTIRE!
Magazzino
2007-01-29 10:56:46 UTC
Permalink
Post by Silver Drake
Il problema è arrivare al contratto, credo sia molto difficile arrivarci
senza qualcosa in mano.
ovvio
Post by Silver Drake
Hai (o hai avuto?) una band anche tu per cui probabilmente conosci un po'
il problema.
altrochè...
Post by Silver Drake
In teoria puoi scegliere la strada di crearti un seguito live,
cosa che decidemmo noi, fatta una cassa comune con i proventi dei concerti
tolte le spese, e tolte anche le spese per la strumentazione comune. Come
Fuckin' DRILL abbiamo solo registrato un demo di 4 pezzi 500 copie bruciate
dal buon seguito live (ne ho trovate persino di masterizzate, anni dopo), i
primi mai composti da noi (io ero di gran lunga il più vecchio, i miei
musicisti {che ora vanno in tour in giro per l'Europa suonando in una
storica band italiana}stavano migliorando tecnicamente mese dopo mese, per
cui il livello tecnico e compositivo allo scioglimento non era nemmeno
paragonabile al demo 2000) Demo registrato in maniera indegna con pochissimi
soldini, ma interamente guadagnati suonando in giro x piccoli locali di
inizio carriera. (Che poi _inspiegabilmente imho_ su Vitaminic avesse avuto
un successone in tutto il mondo è un altro discorso... (siamo anche stati
per parecchio tempo in USA 4° davanti al primo singolo dei Soulfly di
Cavalera che era 5°...) Avevo perfino il link al sito di una pazza svedese o
norvegese che ci annoverava tra le sue band preferite insieme ad Iron Maiden
e Pantera...) Nel 2003 quando ho avuto l'incidente e abbiamo chiuso baracca,
stavamo per sfornare un lavoro di 8-9 pezzi (bombe a detta di molti, ottime
secondo me), sempre investendo gli introiti live, ma si parlava già in
migliaia di euro (anche grazie al Tributo ai Pantera, che oltre ad essere
valvola di sfogo era nato per far soldi).
Con un'esperienza di oltre 120 concerti in meno di 5 anni (uè, la nostra
proposta nè le cover non eran molto commerciali, eh? penso che con un
tributo ai Litfiba avrei potuto organizzare 400-500 date in quel periodo),
il management, diverse proposte , finali raggiunte (ed alcune vinte) in
diversi concorsi, ed un livello live con pochi rivali (niente false
modestie) eravamo pronti a fare il grande balzo con l'aiuto della dea
bendata... Invece 1 anno di ospedale, uno di riabilitazione e
riambientazione, altre strade prese dagli altri, calo di passione mia...
(sono vecchio e stanco ormai). Pace

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Teo Favaro
2007-01-29 15:32:48 UTC
Permalink
Magazzino wrote:

[cut]
Post by Magazzino
eravamo pronti a fare il grande balzo con l'aiuto della dea
bendata... Invece 1 anno di ospedale, uno di riabilitazione e
riambientazione, altre strade prese dagli altri, calo di passione mia...
Quando si dice il fattore culo...



ciao, teo

Mark Lije Baley
2007-01-29 11:48:47 UTC
Permalink
Post by Silver Drake
Di per sé il fatto che gli strumenti per realizzare un demo/album o
che so io siano più accessibili sarebbe solo positivo, e il numero di
mini-band non credo sia molto diverso da una volta. Il problema è che
troppo spesso questo si traduce in band che potrebbero semplicemente
fare cover che decidono di fare qualcosa di "loro" senza averne la
personalità. Se vai su un qualunque sito con spazi per band e
troverai qualche centinaio di gruppi perfettamente identici, e questo
è piuttosto triste anche perché crea un livello di "rumore" molto
alto e rende più difficile farsi sentire anche per chi ha idee più
personali.
adesso aspetto gli insulti di DZ :D
Teo Favaro
2007-01-29 15:32:01 UTC
Permalink
LordWind wrote:

[ipertrofia musicale]
Post by LordWind
Certo non sarà l'unico motivo ma che ve
devo dì...è tardi e magari se ho delirato concedetemi almeno le
attenuanti!:-)
Sono d'accordo con te che negli ultimi siamo sommersi da troppi cloni e
gruppi inutili.
Sono d'accordo anche con dice che e' giusto che chi e' senza soldi possa
permettersi di registrare un demo senza vendere un rene. In linea
generale sono contento che i gruppi possano farsi sentire senza spendere
10mila euro per ottenere un demo che suona di merda (come succedeva
negli anni '80). Il problema sono tutti gli effetti collaterali che
tutto questo ha causato: i gruppi una volta andavano a registrare il
demo solo quando si sentivano sicuri, adesso basta una scheda audio
decente per registrare i primi aborti che escono dopo un mese dalla
formazione del gruppo. I bassi costi aiutano gli squattrinati, ma
aiutano molto di piu' l'invasione di roba prematura. C'e' poi il
discorso dello sciacallaggio da parte delle etichette: anni fa dovevano
pensarci bene prima di mettere sotto contratto un gruppo, perche'
dovevano investirci un sacco di soldi. Adesso e' pieno di gruppi che si
pagano le registrazioni e pagano all'etichetta pure i soldi per la
stampa dei CD... le etichette non ci perdono soldi, e insozzano il
mercato con un sacco di uscite senza senso. Il lato artistico subisce
camionate di merda, ma a loro interessa solo il lato economico.

Tornando alla presenza di gruppi fighi in mezzo alla spazzatura, devo
dire che c'e' un calo generale di uscite personali e strafighe. Fino ad
una decina di anni fa si stava sicuri che ogni anno uscivano alcuni
album che dicevano qualcosa di nuovo e/o esaltavano a manetta. Questo
numero si e' quasi azzerato. Ora escono molti album che si possono
definire buoni o molto buoni, ma le punte a livello stilistico e
qualitativo sono quasi estinte.



ciao, teo
Pietro
2007-01-29 09:14:20 UTC
Permalink
Post by TheJack
Quali sono secondo voi i motivi e i 'parametri' per rendere un gruppo
o un musicista cosi' importante da poter essere definito
'fondamentale'?
L'essere o non essere metel-metal, che domande...

Pietro
Niccolo' Carli
2007-01-29 09:24:23 UTC
Permalink
Post by Pietro
Post by TheJack
Quali sono secondo voi i motivi e i 'parametri' per rendere un gruppo
o un musicista cosi' importante da poter essere definito
'fondamentale'?
L'essere o non essere metel-metal, che domande...
In effetti hai ragione. In questo modo qualsiasi problema si riduce
all'essere, o meno, metal-metal e il resto vien da se'. Come abbiamo
fatto a non pensarci prima? Ma mi dicevo: e la musica uscita prima
dell'esistenza del metal-metal? C'e' forse il limbo per la musica?
Niccolo'.
Pietro
2007-01-29 09:27:13 UTC
Permalink
e la musica uscita prima dell'esistenza del metal-metal?
Perché, esiste?

LOL.

Pietro
Pietro
2007-01-29 09:25:26 UTC
Permalink
Post by TheJack
Insomma cosa rende un gruppo/artista veramente qualcosa di importate
e decisivo per lo sviluppo artistico e mediatico del rock in generale
secondo voi?
Quanto allo sviluppo mediatico, poche storie: gli (s)ghei.
Lo sviluppo artistico del rock, poi, si è sostanzialmente esaurito.
Il rock nasce come musica diretta, essenziale, di "stomaco".
Ciò che oggi risponde a queste caratteristiche suona inevitabilmente
come ciò che si faceva negli anni d'oro: prova ne sia il revivalismo
che nel rock, almeno mi pare, è decisamente dilagante e diffuso
più che in altri generi contemporanei.

In conclusione escluderei che possano nascere, negli anni a venire,
altri "fondamentali" del rock/hard/metal.
Citatemi un solo nome di gruppo rock fondamentale nato dopo
il 1992, se riuscite.

Pietro
Carlo
2007-01-29 12:36:26 UTC
Permalink
Post by Pietro
In conclusione escluderei che possano nascere, negli anni a venire,
altri "fondamentali" del rock/hard/metal.
Citatemi un solo nome di gruppo rock fondamentale nato dopo
il 1992, se riuscite.
Perchè '92? Anche i Nirvana non hanno inventato nulla, eppure nella
storia ci entrano senza problemi.
Il punto è che oggi, i gruppi non hanno più il tempo per diventare
"storici", o muovi il culo o sparisci in un attimo. Le case
discografiche non fanno più crescere i gruppi, vogliono tutto e
subito. Ci sono troppe uscite e le vendite di conseguenza sono da
spartire a un numero sempre più grosso di gruppi. Di conseguenza non
abbiamo più gruppi che vendono trilioni di copie, fattore che unito
agli altri elencati da tutti voi, porta a lasciare il segno. Le
riviste in copertina hanno sempre i soliti vecchi gruppi storici.
Proprio sull'ultimo Rock Hard (non è una polemica) notavo che in
copertina ci sono i solito Manowar quando ancora non è uscito il nuovo
lavoro. Mentre i Pain of salvation, che piacciano o no, gruppo che
qualcosa di diverso prova a farlo, hanno la foto piccola in un angolo.
Idem per i Mastodon, hanno avuto solo una piccola intervista. Perchè
invece non "pomparli" come si deve quando si sa che hanno delle
potenzialità? Sicuramente manca il coraggio e più che mancare a i
gruppi, manca a tutta l'industria che gli sta attorno.

Gli unici che stanno uscendo da tutto questo puttanaio sono i Tool e
forse restano una delle poche realtà che riescono ad unire un pubbico
sempre più vario unito a vendite importanti.


Carlo
Pikkio
2007-01-29 12:50:45 UTC
Permalink
Post by Carlo
Proprio sull'ultimo Rock Hard (non è una polemica) notavo che in
copertina ci sono i solito Manowar quando ancora non è uscito il nuovo
lavoro. Mentre i Pain of salvation, che piacciano o no, gruppo che
qualcosa di diverso prova a farlo, hanno la foto piccola in un angolo.
Idem per i Mastodon, hanno avuto solo una piccola intervista. Perchè
invece non "pomparli" come si deve quando si sa che hanno delle
potenzialità?
Che poi i Manowar meriterebbero solo la cartaigienica, ma che ci vuoi fare.
Mai capito perchè ad alcuni piacciano.

Pikkio
Speedwagon
2007-01-29 13:53:52 UTC
Permalink
Post by Pikkio
Che poi i Manowar meriterebbero solo la cartaigienica, ma che ci vuoi fare.
Mai capito perchè ad alcuni piacciano.
Perche' al contrario della merda che ascolti tu fan buone canzoni.
--
Speedwagon
Pikkio
2007-01-29 15:28:22 UTC
Permalink
Post by Speedwagon
Post by Pikkio
Che poi i Manowar meriterebbero solo la cartaigienica, ma che ci
vuoi fare. Mai capito perchè ad alcuni piacciano.
Perche' al contrario della merda che ascolti tu fan buone canzoni.
Prova a rileggere e non t'arrabbiare, ho scritto che non ho mai capito
perchè ad alcuni piacciano, hai l'opportunità di dirmi perchè ti piacciono,
dire fanno "buone canzoni" è troppo semplicistico. Dimmi perchè i Manowar ti
piacciono, e ti perdono ;-)

Pikkio
Magazzino
2007-01-29 12:51:38 UTC
Permalink
"Carlo" <***@tiscali.it> ha scritto

Proprio sull'ultimo Rock Hard (non è una polemica) notavo che in
copertina ci sono i solito Manowar quando ancora non è uscito il nuovo
lavoro. Mentre i Pain of salvation, che piacciano o no, gruppo che
qualcosa di diverso prova a farlo, hanno la foto piccola in un angolo.
Idem per i Mastodon, hanno avuto solo una piccola intervista. Perchè
invece non "pomparli" come si deve quando si sa che hanno delle
potenzialità? Sicuramente manca il coraggio e più che mancare a i
gruppi,

clap clap clap

Hail
Lupo
On Air : NAZARETH - Expect No Mercy
Ray Alder IL BUFFO
2007-01-29 13:18:12 UTC
Permalink
Post by Carlo
Proprio sull'ultimo Rock Hard (non è una polemica) notavo che in
copertina ci sono i solito Manowar quando ancora non è uscito il nuovo
lavoro. Mentre i Pain of salvation, che piacciano o no, gruppo che
qualcosa di diverso prova a farlo, hanno la foto piccola in un angolo.
Idem per i Mastodon, hanno avuto solo una piccola intervista. Perchè
invece non "pomparli" come si deve quando si sa che hanno delle
potenzialità? Sicuramente manca il coraggio e più che mancare a i
gruppi,
clap clap clap
Infatti... purtroppo attiri molto più lettori col solito coglione
muscoloso coi martelli dei manowar che con un'approfondita recensione
dell'ultimo POS...


--
Ray Alder IL BUFFO
Niccolo' Carli
2007-01-29 13:59:11 UTC
Permalink
clap clap clapInfatti... purtroppo attiri molto più lettori col solito coglione
muscoloso coi martelli dei manowar che con un'approfondita recensione
dell'ultimo POS...
Nonche' con qualsiasi cariatide true, non solo coi Manowar. Triste ma
vero.
Niccolo'.
Niccolo' Carli
2007-01-29 14:05:31 UTC
Permalink
Post by Carlo
Proprio sull'ultimo Rock Hard (non è una polemica) notavo che in
copertina ci sono i solito Manowar quando ancora non è uscito il nuovo
lavoro. Mentre i Pain of salvation, che piacciano o no, gruppo che
qualcosa di diverso prova a farlo, hanno la foto piccola in un angolo.
Idem per i Mastodon, hanno avuto solo una piccola intervista. Perchè
invece non "pomparli" come si deve quando si sa che hanno delle
potenzialità? Sicuramente manca il coraggio e più che mancare a i
gruppi, manca a tutta l'industria che gli sta attorno.
Aggiungo una controprova: l'unica rivista che abbia provato ad uscire
dall'ovvio, nel nuovo oscurantismo metallico post-Hammerfall, e' stata
Psycho, che guarda caso veniva odiata. E' un circolo vizioso
terrificante.
Niccolo'.
Pikkio
2007-01-29 14:18:16 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
Aggiungo una controprova: l'unica rivista che abbia provato ad uscire
dall'ovvio, nel nuovo oscurantismo metallico post-Hammerfall, e' stata
Psycho, che guarda caso veniva odiata. E' un circolo vizioso
terrificante.
Psycho aveva il difetto di essere eccessivamente trendysta.
Sparito il trend, sparita la rivista.

Pikkio
Silver Drake
2007-01-29 14:25:12 UTC
Permalink
Post by Pikkio
Psycho aveva il difetto di essere eccessivamente trendysta.
Sparito il trend, sparita la rivista.
Psycho trendista? Psycho era una delle poche riviste che trattava
veramente *di tutto*. Poi è naturale che una rivista dia maggiore
attenzione ai fenomeni più seguiti, serve anche a quello.

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
CERCHIAMO UN CHITARRISTA, FATEVI SENTIRE!
Pikkio
2007-01-29 15:26:53 UTC
Permalink
Post by Silver Drake
Post by Pikkio
Psycho aveva il difetto di essere eccessivamente trendysta.
Sparito il trend, sparita la rivista.
Psycho trendista? Psycho era una delle poche riviste che trattava
veramente *di tutto*. Poi è naturale che una rivista dia maggiore
attenzione ai fenomeni più seguiti, serve anche a quello.
Il fatto è che guarda caso pompava sempre i fenomeni più seguiti (ma non
nego che seguisse tutte, quello lo so).

Pikkio
Silver Drake
2007-01-29 15:29:40 UTC
Permalink
Post by Pikkio
Il fatto è che guarda caso pompava sempre i fenomeni più seguiti (ma non
nego che seguisse tutte, quello lo so).
Questo mi sembra perfettamente normale, dai più rilievo ai fenomeni che
sulla scena ne hanno di più. Che senso avrebbe dare rilievo al power in un
momento (eventuale, non parlo di adesso, è un esempio) in cui la scena
power magari è quasi ferma mentre hai 3 miliardi di gruppi gothic che
spingono da tutte le parti con la gente che ne vuole sapere di più?

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
CERCHIAMO UN CHITARRISTA, FATEVI SENTIRE!
Niccolo' Carli
2007-01-29 14:26:19 UTC
Permalink
Post by Pikkio
Psycho aveva il difetto di essere eccessivamente trendysta.
Sparito il trend, sparita la rivista.
Sbagliato. Se certamente, soprattutto negli ultimi due o tre anni di
vita, inseguiva un po' troppo le sensazioni del momento, e' anche
stata l'unica rivista a proporre articoli diversi dal solito, a dare
le copertine non sempre ai soliti stronzi, e a puntare i riflettori
dove le altre riviste non osavano nemmeno avvicinarsi.
E' sparita per altri motivi - l'editore si trovava in difficolta'
economiche, e ha iniziato a chiudere le riviste (del proprio parco)
che vendevano di meno. Fra queste Psycho, che vendeva all'incirca come
tutte le altre riviste del settore.
Niccolo'.
Silver Drake
2007-01-29 14:39:47 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
Sbagliato. Se certamente, soprattutto negli ultimi due o tre anni di
vita, inseguiva un po' troppo le sensazioni del momento, e' anche
stata l'unica rivista a proporre articoli diversi dal solito, a dare
le copertine non sempre ai soliti stronzi, e a puntare i riflettori
dove le altre riviste non osavano nemmeno avvicinarsi.
Ricordo nei primi numeri una delirante intervista agli Young & Fabulous,
gruppo glam clamorosamente fuori tempo massimo.
Post by Niccolo' Carli
E' sparita per altri motivi - l'editore si trovava in difficolta'
economiche, e ha iniziato a chiudere le riviste (del proprio parco)
che vendevano di meno. Fra queste Psycho, che vendeva all'incirca come
tutte le altre riviste del settore.
Se non sbaglio era un editore che aveva fama di fare le cose solo se
poteva pagarle, il che rispetto ad altri soggetti del settore pare fosse
uno svantaggio competitivo...

See you,
Silver Drake
--
RADIO HELL - HELL FORCE ONE
http://www.myspace.com/rh666
CERCHIAMO UN CHITARRISTA, FATEVI SENTIRE!
Niccolo' Carli
2007-01-29 14:43:51 UTC
Permalink
Post by Silver Drake
Se non sbaglio era un editore che aveva fama di fare le cose solo se
poteva pagarle, il che rispetto ad altri soggetti del settore pare fosse
uno svantaggio competitivo...
Infatti. Il costo di gestione della rivista diventa decisamente piu'
alto... e chi ha orecchie per intendere...
Niccolo'.
Pikkio
2007-01-29 15:26:21 UTC
Permalink
Post by Niccolo' Carli
Post by Pikkio
Psycho aveva il difetto di essere eccessivamente trendysta.
Sparito il trend, sparita la rivista.
Sbagliato. Se certamente, soprattutto negli ultimi due o tre anni di
vita, inseguiva un po' troppo le sensazioni del momento,
Intendevo questo, certi generi erano eccessivamente pompati rispetto ad
altri (cosa che bene o male fanno tutte le riviste, però nel loro caso
guarda caso erano i generi più in voga al momento).
Post by Niccolo' Carli
e' anche
stata l'unica rivista a proporre articoli diversi dal solito, a dare
le copertine non sempre ai soliti stronzi, e a puntare i riflettori
dove le altre riviste non osavano nemmeno avvicinarsi.
Questo non lo nego.
Post by Niccolo' Carli
E' sparita per altri motivi - l'editore si trovava in difficolta'
economiche, e ha iniziato a chiudere le riviste (del proprio parco)
che vendevano di meno. Fra queste Psycho, che vendeva all'incirca come
tutte le altre riviste del settore.
Mi meraviglia che vendesse più di alcune riviste cadute molto in basso
proprio quando Psycho stava per chiudere, senza fare nomi, che tanto avete
capito a chi alludo.

Pikkio
Niccolo' Carli
2007-01-29 15:31:00 UTC
Permalink
Post by Pikkio
Mi meraviglia che vendesse più di alcune riviste cadute molto in basso
proprio quando Psycho stava per chiudere, senza fare nomi, che tanto avete
capito a chi alludo.
Ho capito a chi alludi, ma non ho capito il discorso. Cioe', a naso la
rivista che stava per chiudere in teoria avrebbe dovuto vendere piu'
di Psycho?
Niccolo'.
Continua a leggere su narkive:
Loading...